La Pajarita

Mercedes Bellido

0 Commenti
3142Visto
Compartir en Google + Compartir en Linkedin

Mercedes Bellido, nata a Zaragoza (1991), si trasferisce a Cuenca per studiare all’Accademia di Belle Arti. Durante gli anni di Studio inizia a provare interesse per la pittura e decide di farne l’interesse principale dei suoi studi, insieme ai corsi di Disegno e anatomía.

Una volta terminati gli studi, si trasferisce a Madrid per realizzare un master in Arte e Creazione nell’Universitá Computense.

Ha realizzato diverse collaborazioni: con la Fiera autoeditrice Libros Mutantes di La Casa Encendida, cosí come una presentazione del suo quaderno di disegni, realizzato dalle Edizioni Puré nel 2013, o ancora  la partecipazione nello workshop “Una fanzine para llevar” nel 2015.

Realizzó un intervento in collaborazione con la Piattaforma PAC durante la Fiera Estampa (Madrid 2015).

Ha partecipato nella III Muestra Internacional de Arte Universitario IKAS ART (Bilbao 2011), e in esposizioni collettive quali il EXTENDIDO Festival de Arte Emergente (Cuenca 2012-2013), "Poder Planetario" (Madrid 2015), "We don´t care anymore" (Madrid 2015), "La primavera en la plaza" esposizione collettiva nel Matadero di Madrid (2016).Durante  gli ultimi due anni ha realizzato 3 esposizioni individuali: PAPERBALL in Espacio Lamosa (2014), NO HOME, in Lasala di Zaragoza (2014) e "Todo muere bajo el sol" in Espacio Ananas, Madrid (2016). Ha esposto nella Galleria Ananas in Just Mad nel 2017.

Abbiamo avuto l’opportunitá di conversare con lei durante l’esposizione di Valencia " La noche, el ave de alas negras" nella gallería Plastic Murs, in marzo del 2017:

1.Cóme definiresti il tuo lavoro?

Il mio lavoro puó essere definito come una miscela di immagini che trasmettono calma e inquietano allo stesso tempo, mostrando un mondo onírico e personale, che peró non interferisca con la interpretazione personale di cada spettatore.Mi interessa che lo spettatore possa interpretare le immagini in base alle sue esperienze.

2. Da chi e da cosa cosa ti fai ispirare?

De Chirico, Magritte, Hockney o Rousseau sono artisti a cui sempre mi riferisco e che da sempre mi hanno influenzato. Internet é l’altra fonte molto importante d’ispirazione.

3. Che materiali utilizzi di solito per i tuoi lavori?

Generalmente uso acrilici ed ecoline su carta.

4. Quali sono le tue esigenze in termini di prodotto?

Continuare ad apprendere durante il processo pittorico. Bisogna sforzarsi molto ed avere dedicazione, costanza e ordine, e se qualcosa non ti piace, lasciare asciugare e ripetere di nuovo. Bisogna imparare a superare la frustazione, in particolare quando le cose non vengono come vorresti.

5. Quali sono i colori piú importanti per te?

Il bianco é di sicuro il colore che utilizzo di piú, anche se non sembrerebbe, perché in tutte le mie miscele di colore é presente. Anche il verde turchese in tutte le sue sfumature, il blu indigo e il blu grisáceo.

+ info sull’artista: http://mercedesbellido.tumblr.com/

 

*Foto realizzate durante il murales dipinto da Mercedes Bellido con Chroma Color  urante l’esposizione nella Galleria Plastic Murs di Valencia.

 

 

 

 

 

 

Lasciare un commento

Carlos Grollo, S.A.
Tel.: + 34 96 154 51 66 - Fax: + 34 96 154 52 15 - Email: info@lapajarita.es

Aviso Legal